TUNISIA ON-OFF

ALTRE PROPOSTE DI VIAGGIO
Data: 2018-12-26 - 2019-01-04

Descrizione del viaggio

GSSS è la SCUOLA DI GUIDA DINAMICA SICURA, l'unica riconosciuta e sostenuta dalla Federazione Motociclistica Italiana. Nata nel 2005 con l'obiettivo di sensibilizzare alla sicurezza e di formare motociclisti moderni, civili e consapevoli, con uno stile di guida sicuro senza dimenticare il piacere di guidare la propria moto. I corsi GSSS sono gli unici che si svolgono su strade aperte al traffico e si basano sul Metodo GSSS, promosso e sviluppato con il Settore Tecnico di FMI, operando esclusivamente con istruttori qualificati dal riconoscimento FMI di ITGSS. Da sempre GSSS si occupa anche di OnOff, rivolgendosi soprattutto a enduro non specialistiche e bicilindriche, grazie a uno specifico addestramento di alcuni dei propri istruttori come Istruttore di Guida Fuoristrada - FMI.
Il viaggio quindi, grazie alla presenza di Tour Leader Istruttori, si trasformerà anche in un'occasione di introduzione o approfondimento delle tecniche di guida fuoristrada specifiche sui terreni che si andranno ad attraversare.
 
IL PERCORSO proposto si rivolge agli appassionati di avventura e possessori di maxi enduro bicilindriche e mono e si propone di portare alla scoperta della Tunisia, paese di introduzione al mondo del Sahara e capace di affascinanti paesaggi, divertenti piste e suggestiva originalità maghrebina.
Il tour è divertente anche con un'enduro specialistica: in questo caso la difficoltà sarà affrontare il trasferimento verso sud, ripagati però dai seguenti tratti sterrati, sempre suggestivi: in questo caso chiamateci e troveremo la soluzione con un carrello e la macchina assistenza.
La formula è quella dell'OnOff OnTour, cioè quella di un viaggio con ampi tratti fuoristrada che, grazie alla presenza di un Tour Leader, si trasformerà anche in una occasione di introduzione o approfondimento (per i più esperti) delle tecniche di guida fuoristrada specifiche sui terreni che si andranno ad attraversare. Il viaggio si muoverà in un ampio spettro di terreni, sempre desertici sia a fondo duro che sabbioso. Un'occasione irrinunciabile, affrontabile da tutti, che non può mancare nel carnet di un viaggiatore come si deve.

COSTO:
 
Quota di partecipazione pilota: 1.290 € con sistemazione in camera doppia mezza pensione.

Quota passeggero: 1.290 € con sistemazione in camera doppia mezza pensione e trasporto in auto privata dedicata ai passeggeri, che potranno salire in moto nei tratti meno impegnativi (solo nel caso di piloti veramente esperti).
La quota è valida per un minimo di 4 passeggeri, nel caso di un numero minore la cifra verrà stabilita in base ai passeggeri iscritti.

Supplemento singola: eventuali richieste di singole sono extra-quota e con possibilità variabile da struttura a struttura, non tutti gli alloggi le hanno disponibili.
Si valuterà insieme al momento dell'iscrizione secondo la disponibilità delle camere.


LA QUOTA COMPRENDE:
• Sistemazione di tutte le notti sul percorso a mezza pensione in camera doppia
• Tour leader e assistenza auto con trasporto bagagli come specificato nel programma
• Consigli e indicazione di sulla tecnica di guida Metodo GSSS
• Assicurazione sanitaria e bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE tutto quanto non espresso sopra e in particolare:
• Traghetto A/R
• Bevande
• Benzina
• Ogni spesa relativa al trasferimento a/r tra la propria base e il porto di Genova
• Pasti sul percorso
• Pasti sul traghetto
• Carta verde valida per la Tunisia ed eventuale copertura assicurativa in ingresso al paese se la propria carta verde non comprende la Tunisia
• Eventuali spese di rimpatrio moto in panne o incidentate
• Manutenzione ordinaria delle Vs. moto, anche se ci sarà sempre chi vi insegnerà come fare
• Gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato

TRAGHETTO:
Tariffe e orari verranno comunicati al momento della pubblicazione da parte della compagnia di navigazione.

PER LA MOTO: - Il tour è aperto anche a moto con pneumatici scolpiti stradali: chi deciderà invece di montare pneumatici tassellati da on-off guadagnerà sicurezza in direzionalità e frenata sulle piste, soprattutto con moto pesanti e piloti alle prime esperienze su pista. Ad esempio coperture on/off con scolpitura come Continental TKC80, Metzeler Karoo, Heidenau Scout, Pirelli Scorpion Rally ST, Michelin Anakee Wild. - E' richiesto che ognuno abbia con sé un kit forature tubeless o una camera d'aria (almeno un'anteriore, meglio anche la posteriore, tipo rinforzata) secondo quale tipo di pneumatico viene montato. - E' richiesto di partire con la moto in ordine. Si verifichi che la dotazione base di attrezzi sia completa. Sarà utile, se possibile, avere con se leve al manubrio di ricambio (se non avete paramano chiusi montateli). 

ABBIGLIAMENTO: - L'abbigliamento da moto deve essere da media stagione: un pile leggero sarà utile per i tratti di montagna. In Tunisia sono adeguati dei guanti leggeri che permettono di avere maggiore sensibilità fuoristrada ma sarà utile un guanto più caldo se in caso di ritardi dovremo guidare dopo il calare del sole (la temperatura infatti scende rapidamente). ATTENZIONE: come per tutte le iniziative GSSS è obbligatorio un abbigliamento tecnico: casco, guanti, giacca e pantaloni con protezioni, paraschiena e stivali. I BAGAGLI: Il trasporto dei bagagli avverrà sull'auto assistenza. Si raccomanda uno zainetto per portare con sé le cose utili durante il giorno, non sempre l'auto infatti farà il nostro stesso percorso. E' importante portare il bagaglio in una borsa floscia non troppo grande per facilitare il carico dei bagagli di tutti sull'auto. Quindi no borse rigide da moto. Non è necessario il sacco a pelo: il campo tendato di Zmela offre lenzuola e coperte. Farà comodo un asciugamano e doccia shampoo. 

PASSEGGERI: Per coloro che desiderano viaggiare insieme a compagni o amici metteremo a disposizione un'auto totalmente dedicata a loro, con un minimo di 4 passeggeri. Nei tratti meno impegnativi gli accompagnatori potranno decidere di salire in moto con voi (solo per piloti veramente esperti).

Itinerario di viaggio

In Africa l'imprevisto è sempre in agguato. Il programma di viaggio che presentiamo pertanto potrà subire alcune modifiche in itinere, nonostante il nostro impegno a far sì che venga mantenuto tale e quale a come lo leggete in queste pagine. Viaggio a/r via nave, Genova-Tunisi con cabina: durata del passaggio nave 24h. Possibile partire anche da Civitavecchia. Il gruppo, dalla partenza dal porto di Genova al rientro a Genova, sarà sempre accompagnato da un tour leader in moto e un'auto di assistenza e trasporto bagagli. 

26/12 Genova - Tunisi: trasferimento via nave da Genova in sella alle proprie moto. Appuntamento 3 ore prima per carico bagagli sull'auto assistenza e disbrigo check in e pratiche doganali. Traversata 24h. 

27/12 Tunisi - Kairouan: circa 170 km asfalto. Ore 18.00 circa arrivo al porto La Goulette, Tunisi. Dopo le pratiche doganali, via asfalto il gruppo raggiungerà l'hotel nella città di Kairouan. Se le pratiche doganali saranno rapide riusciremo a visitare la vivace Medina, Patrimonio Unesco dell'Umanità e luogo importante per l'Islam per la presenza della più antica moschea del Maghreb. 

28/12 Kairouan - Tozeur: 320 km di cui 90 di pista. Lungo trasferimento per iniziare il viaggio il grande Sud. Dopo un tratto asfaltato una breve pista ci permetterà di prendere confidenza con i fondi africani. Un classico su cui andremo a mettere le nostre ruote sarà la Pista di Rommel che scavalca gli ultimi rilievi montuosi prima di affacciarsi scenograficamente alla grande depressione bianchissima del lago salato Chot El Jerid. Con mix di asfalto e piste, arrivo alla vivace cittadina di Tozeur. 

29/12 Tozeur - Nefta - Chott El Jerid - Douz: circa 190 km di cui 40 di pista. Una bella pista sul bordo di un Chot minore permette di raggiungere quello che fu il sito delle riprese dell'episodio IV di Star Wars. Quindi attraverseremo su asfalto il grande e suggestivo Chot El Jerid, per fare rotta verso il palmeto di Douz, alle porte del Sahara. Nel pomeriggio per chi ha voglia breve tour sulle piste che si addentrano nel Grand Erg Orientale, per affacciarsi, e eventualmente misurarsi, con le tipiche e incalzanti dunette tunisine. 

30/12 Douz - Ksar Ghilane - Zmela: circa 180 km, quota variabile di pista secondo le moto: minimo 50km. E' una classica dei raid e dei rally in terra di Tunisia. La meta è l'oasi di Ksar Ghilane che raggiungeremo su asfalto o su pista a seconda delle moto che compongono il gruppo, eventualmente anche dividendolo in due con percorrenze più o meno impegnative per ritrovarsi a pranzo. Per tutti il palmeto di Ksar Ghilane con la sua sorgente di acqua calda e circondato dal deserto: il bagno era consueto per le carovane di un tempo, ma anche per noi! Con un'altra pista che corre a fianco delle prime dune del Sahara, raggiungeremo un campo tendato isolato nel deserto. Pernotto in un campo tendato (lettini nelle tende) con ottimo ristorante in muratura. 

31/12 Zmela - Ksar Ghilane - Chenini: circa 130 km quasi solo pista. Superate la prima fascia dunosa si esce verso il villaggio nuovo di Ghilane, da dove una pista fa decisa rotta est verso le montagne del Dahar. Sono i rilievi sassosi dove i berberi trovavano rifugio per contrastare le invasioni musulmane da nord, e ancora alcuni villaggi di sasso vi si nascondono in reconditi valloni. Il fondo cambia rapidamente e ora è duro, con un silenzioso susseguirsi di colline brulle e valloni piatti dove si procede per chilometri. Sarà una gola stretta nella roccia che ci guiderà verso la bella e integra Chenini, sovrastata dalla sua candida moschea. Il pernotto avverrà in un B&B in antiche case con camere scavate nella roccia viva. 

01/01 Chenini - Matmata: circa 150 km, di cui 70 di pista. La zona a nord di Chenini, si sviluppa tra le bellissime montagne del Dahar, con un susseguirsi di panorami sconfinati e villaggi nascosti con i loro antichi granai fortificati. Alcune piste di montagna si muovono per scoprire queste rotte verso la città di Matmata nota per le sue abitazioni trogloditiche scavate nella terra come ampi pozzi su cui si affacciano le case. 

02/01 Matmata - Hammamet: circa 380 km, solo asfalto. Inizia il trasferimento verso nord, verso il porto di Tunisi. Strade statali e autostrada. 

03/01 Hammamet - Tunisi: circa 80 km Ultima giornata in Tunisia che sarà occupata in parte dalla conclusione del trasferimento verso nord lungo la autostrada costiera e in parte dalla visita alla vivacissima Medina di Tunisi. E' il cuore antico e pulsante della città, tra vicoli e mercati, una vera immersione nel più autentico mondo maghrebino. L'imbarco è previsto alle ore 20.00. Partenza per Genova in nave. 

04/01 Genova: Sbarco previsto per le ore 22.00 e conclusione del viaggio. Il percorso esatto - in terni di quantità e tipologie di piste - sarà stabilito anche secondo il tipo di moto partecipanti al viaggio e l'esperienza dei piloti. In alcuni giorni sarà anche possibile dividere il gruppo in due con percorsi a diversa difficoltà, mantenendo la stessa meta di fine giornata. In ogni caso ogni variante non snaturerà lo spirito del viaggio come presentato.
 

 

 

Altre date


  • Da 2018-12-26 a 2019-01-04